descrizione immagine

Itinerario di 4 giorni

Esplora l'anima autentica della Calabria: un viaggio senza tempo tra storia, cultura e natura

descrizione immagine

L'esperienza

Immergiti nell’incanto della Calabria attraverso un viaggio senza precedenti che solletica i sensi, cattura il cuore e si insinua nell’anima. Questo itinerario unico è un’invitante sinfonia di emozioni, un tuffo nei tesori nascosti di una regione che si svela in modo autentico e affascinante.

Partendo da Reggio Calabria, la tua avventura inizia con la maestosità dei Bronzi di Riace, custodi di una storia millenaria, e si snoda attraverso il “chilometro più bello d’Italia”, un percorso che abbraccia arte moderna e antiche stratificazioni storiche. Scilla, affacciata sullo Stretto di Messina, ti avvolge con il suo mito e le sue leggende, accogliendoti con il Castello dei Ruffo e le viuzze incantevoli di Chianalea, dove storia e mare si fondono in un’esperienza senza tempo.

Gerace e Stilo svelano il lato più autentico della Calabria, con le loro strade medievali, la Cattedrale di Gerace e la Cattolica di Stilo, autentiche gemme di un passato ricco di cultura e spiritualità. Un laboratorio di ceramica e la riscoperta di antiche tradizioni come la lavorazione della ginestra aggiungono un tocco di autenticità e connessione con la storia locale.

Mongiana, con le sue Ferriere Borboniche e il Parco di Villa Vittoria, ti trasporta in un passato economicamente ricco e naturalisticamente affascinante. Serra San Bruno, immersa nelle Serre Calabresi, ti accoglie con una profonda spiritualità e la degustazione di prodotti locali.

Tropea, la “Perla del Tirreno”, incanta con il suo centro storico che si affaccia sul mare cristallino. Lezioni di italiano itineranti, una cooking class e la degustazione di prodotti tipici, tra cui la rinomata Cipolla Rossa di Tropea, rendono l’esperienza indimenticabile. Pizzo, con il suo Castello Aragonese e la Chiesetta di Piedigrotta, chiude il cerchio di questo viaggio tra storia e sapori.

In questo viaggio senza tempo, ogni luogo racconta una storia millenaria, ogni paesaggio ti avvolge in un abbraccio naturale, e ogni sapore ti fa assaporare l’autenticità della Calabria. Vivi un’esperienza completa, unisce l’anima della regione con i tuoi ricordi più preziosi. Scegli l’emozione, scegli la Calabria.

In pillole

walking tour
lezioni di italiano itinerante
degustazione di prodotti del territorio
laboratori
natura
musei

Itinerario

Reggio Calabria

La visita di Reggio Calabria inizierà dal Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria che custodisce insieme ai Bronzi di Riace, magnifiche ed antiche memorie di età Preistorica, Greca e Romana. Dal museo proseguiremo poi verso l’Archivio di Stato di Reggio Calabria, dove sono attualmente conservati gli atti di Stato di tutti i Comuni della Provincia dal 1809 al 1865. Successivamente, ci immergeremo nel passeggiare nell’ecosistema di biodiversità unico nel suo genere: il km più bello d’Italia. Un trekking urbano immersivo, che volge lo sguardo allo Stretto di Messina da un lato, e agli alberi secolari dall’altro, attraversando diverse forme di arte moderna. Dall’opera di Tresoldi a quelle di Rabarama, simboli dell’arte moderna che vuole essere creare un contatto costante con l’uomo, per poi fermarsi ad ammirare Villa Zerbi, simbolo della rinascita ed esempio unico di architettura Liberty post-terremoto 1908 della Città. Procederemo poi verso Piazza Italia dove scenderemo sotto terra a visitare i resti della civiltà Greca e Romana, con le loro stratificazioni ben visibili. Successivamente, passeggiando sul Corso Garibaldi via dello shopping principale della Città, giungeremo a Piazza Duomo per visitare la Cattedrale dell’Arcidiocesi di Reggio Calabria, al cui interno sono custoditi tesori di grande valori storico-culturale-spirituale.

Scilla

Il borgo di Scilla sorge su un promontorio a strapiombo sul mare, di fronte la Sicilia, a pochi passi dal Parco Nazionale dell’Aspromonte; rappresenta, oggi, uno dei tratti più suggestivi della Costa Viola.Le sue origini sono antichissime, e si confondono tra storia e leggenda, su tutte per il mito di Scilla e Cariddi.  Il nome, infatti, è legato alla figura mitologica della giovane ninfa Scilla, trasformata dalla Maga Circe in un mostro a sei teste di cani che distruggevano tutte le navi che passavano per lo Stretto di Messina. 

La visita della città inizia dal meraviglioso Castello dei Ruffo, da dove è possibile ammirare un bellissimo panorama. Dal Castello si prosegue con una lezione d’italiano itinerante  verso Chianalea, il quartiere dei pescatori caratterizzato da strette stradine e case costruite sul mare. Camminando tra le viuzze di Chianalea si possono inoltre ammirare chiesette, fontane, palazzi nobiliari e le maschere apotropaiche appese sopra le porte delle case, simbolo della cultura mitologica medievale. La visita si conclude con una cena vista mare a base di prodotti tipici.




Gerace

Il borgo di Gerace sorge su una collina incastonata tra il Parco Nazionale dell’Aspromonte e la Piana della Locride, una vasta area ricca di storia, cultura, che si affaccia sulle spiagge incontaminate della Costa dei Gelsomini sul Mar Jonio. Le sue origini greche si mescolano perfettamente con la ricca storia bizantina e normanna, che fanno di Gerace un gioiello storico-architettonico assolutamente da visitare. La visita del Borgo inizia dalla parte bassa attraverso la Porta della Varvara. Percorrere i numerosi vicoli di Gerace ti consentirà di percorrere diverse epoche storiche, giungendo infine alla Cattedrale di Gerace. La visita continua  in un laboratorio di ceramica, terminando con la degustazione di prodotti tipici del territorio.

Stilo

Stilo fu fondata dai  greci nel X secolo, il successivo dominio dei Bizantini lo fa diventare il più importante centro bizantino della Calabria meridionale. La principale testimonianza di tale periodo è la Cattolica,dal 2016 inserita nell’elenco dei luoghi candidati a diventare Patrimonio dell’Umanità UNESCO.  Stilo è nota anche per aver dato i natali al filosofo Tommaso Campanella.  Il centro storico e il vicino borgo custodiscono vie, case attaccate l’una all’altra, cortili e giardinetti,  da dove è possibile ammirare dei meravigliosi scorci.I palazzi nobiliari, le chiese e soprattutto le mura di cinta con le torri e le porte urbiche, conferiscono a Stilo l’aspetto di una tipica cittadina medievale e ne fanno uno dei Borghi più belli d’Italia. La visita si concluderà con la riscoperta di antiche tradizioni, come la lavorazione della ginestra.

Mongiana

Il Paese di Mongiana, di recente costituzione, sorge all’interno del Parco Regionale delle Serre Calabresi. La sua è una storia particolare, perché nasce come residenza per operai, artigiani ed in generale tutti quei lavoratori coinvolti nelle Reali Ferriere e Fabbrica d’Armi create al tempo dei Borboni. Mongiana, durante il XVIII secolo, era uno dei Poli siderurgici all’avanguardia, per questo motivo visitare questo piccolo Paese del vibonese, vuol dire fare un vero e proprio salto indietro in un tempo nel quale la Calabria era una regione ricca e sviluppata economicamente. La visita inizia dal Museo delle Reali Ferriere Borboniche, per poi proseguire verso la Fonderia dove è ancora possibile entrare all’interno dei tre altiforni. Dalla storia alla Natura, ci dirigiamo verso il Parco di Villa Vittoria, una fantastica riserva biogenetica dove è possibile immergersi nella biodiversità del territorio. La visita termina con il pranzo in un’osteria tipica.

Serra San Bruno

Il nostro viaggio con lo studio dell’italiano itinerante, prosegue nel pomeriggio nel centro spirituale ed artigianale di Serra San Bruno. Immerso nelle Serre Calabresi, Serra San Bruno è un paese noto per la sua Certosa, costruita per volere di San Bruno. Il borgo di Serra San Bruno è disseminato di chiese, monasteri e certose, che arricchiscono e caratterizzano la sua visita con una profonda spiritualità e misticismo. La visita termina con la cena in una trattoria con degustazione di funghi tipici della zona e prodotti tipici.

Tropea

Il walking tour con trekking urbano e lezioni di italiano itineranti nella “Perla del Tirreno”; luogo iconico della Costa degli Dei, Tropea deve la sua unicità all’essere costruita su una vera e propria terrazza sul mare cristallino, di fronte Santuario di Santa Maria dell’Isola di Tropea. 

Il centro storico di Tropea risale all’epoca angioino-aragonese ed è ricco di chiese e palazzi nobiliari al cui interno si trovano tesori e preziosi arredi urbani ancora ottimamente conservati; il suo dedalo di vicoli tortuosi si susseguono fino a giungere all’affaccio dal quale possiamo ammirare la caratteristica spiaggia bianca vero gioiello della Costa degli Dei, e il Santuario posto su un promontorio che un tempo era una vera e propria isola. La visita continua con una cooking class esperienziale ed un pranzo in un ristorante nel quale potremo degustare la Cipolla Rossa di Tropea e altri prodotti tipici.

Pizzo

Situato nella parte Nord della Costa degli Dei, Pizzo è il paese noto per la produzione artigianale del Tartufo di Pizzo e per la storica tradizione gelatiera. La visita inizia immergendosi nelle strette vie del Borgo per poi procedere verso il Castello Aragonese dove potremo vivere una visita immersiva nella storia di Gioacchino Murat. Successivamente, proseguiremo verso la Chiesetta di Piedigrotta, un luogo allo stesso tempo mistico, spirituale, ma anche culturale capace di incantare il viaggiatore. 

La visita termina con una cena di prodotti tipici del luogo.

parti subito

Lasciati guidare nel tuo viaggio verso le Radici

Non perdere l'opportunità di esplorare i luoghi che hanno plasmato le tue origini, richiedi senza impegno un itinerario su misura.

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.